EMERGENZA UCRAINA|CHIARIMENTI E PRECISAZIONI

Aggiornato il:09/03/2022 Inizio evento: 09 Marzo Termine evento: 30 Aprile

DISPOSIZIONI PER I CITTADINI UCRAINI GIUNTI SUL TERRITORIO A SEGUITO DEGLI ATTUALI AVVENIMENTI E PER I CITTADINI CASATESI CHE OSPITANO CITTADINI UCRAINI

Ultimo aggiornamento 03 Maggio 2022

 E’ attiva la piattaforma per richiedere il contributo di sostentamento

Il dipartimento per la Protezione Civile ha attivato la piattaforma per inoltrare le richieste del contributo di sostentamento. Come indicato, la misura è riconosciuta a coloro che hanno reperito in Italia “una sistemazione autonoma, anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti” ed è riconosciuta “per un massimo di tre mesi dalla data riportata sulla ricevuta di presentazione della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea”. Per accedere alla piattaforma, per verificare tutte le condizioni e le modalità di accesso al contributo è possibile collegarsi al seguente link: https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it/#/.


Aggiornamento indicazioni in merito all’accoglienza di persone provenienti dall’Ucraina.

A seguito delle comunicazioni inviate da Prefettura nei giorni scorsi e delle intese con ATS e CDR del 15 marzo si richiamano alcune indicazioni pratiche per l’accoglienza.

 DICHIARAZIONE (COMUNICAZIONE) DI OSPITALITA’  

Entro 48 ore dall’accoglienza le persone che ospitano cittadini in arrivo dall’Ucraina devono fare la dichiarazione di ospitalità, per ogni persona accolta, al Sindaco del proprio Comune.

Il documento compilato, firmato e, unitamente agli allegati richiesti, deve essere:

-consegnato a mano in Comune – Ufficio Protocollo

oppure

-trasmessso a mezzo e-mail al seguente indirizzo (un documento per ogni persona ospitata): ufficio.protocollo@comune.casatenovo.lc.it

oppure

-trasmesso a mezzo pec (un documento per ogni persona ospitata): protocollo.casatenovo@legalmail.it

ATTENZIONE: DEVE ESSERE PRESENTATA UNA PRATICA PER OGNI PERSONA OSPITATA
Esempio: se vengono ospitate 3 (tre) persone è necessario compilare e presentare 3 (tre) distinte  COMUNICAZIONI DI OSPITALITA’

 Una copia della dichiarazione di ospitalità dovrà essere consegnata alle persone ospitate per gli adempimenti successivi.

  (Modifica del 25.03.2022) SCREENING SANITARIO - PRESA IN CARICO DI PRIMO LIVELLO ATS BRIANZA [PROVINCIA DI LECCO]

I cittadini ucraini dopo aver effettuato la segnalazione di ingresso presso l'autorità competente potranno recarsi presso i Centri sotto indicati, per l’effettuazione di:

1. rilascio codice STP (Straniero Temporaneamente Presente), che permette l’accesso all’assistenza sanitaria

2. tampone nasofaringeo antigenico rapido per la ricerca di SARS-COV-2

3. visita medica per primo screening sanitario

4. vaccinazione anti COVID-19

PER LA PROVINCIA DI LECCO ASST recarsi presso  l'Ospedale Manzoni Via Dell’Eremo a Lecco, Piano 0, Lunedi/Venerdì dalle 8.30 alle 14.00

 E' stata aggiornata la pagina web con le informazioni relative all'assistenza sanitaria dei profughi dall'Ucraina che trovate al seguente link:
https://www.ats-brianza.it/it/azienda/news-online/2603-emergenza-ucraina-assistenza-sanitaria-dei-profughi-provenienti-dall-ucraina.html
La pagina è completamente tradotta anche in lingua ucraina.

All'interno della pagina web è disponibile anche una locandina semplificata: https://www.ats-brianza.it/images/ucraina/a3-brianza-1.pdf

  In attesa dello screening sanitario le persone dovranno osservare un periodo di auto sorveglianza, limitare spostamenti non indispensabili e utilizzare le mascherine FFP2 se entrano in contatto con terze persone. 


 DICHIARAZIONE DI PRESENZA

Entro 8 giorni dall’arrivo in Italia, ma comunque solo dopo aver effettuato lo screening sanitario , le persone ucraine ospitate dovranno recarsi presso la Questura di Lecco sita in Via Leonardo da Vinci, 2 per effettuare la dichiarazione di presenza, munite di passaporti/certificati di identità e dichiarazione di ospitalità.

QUESTURA DI LECCO – UFFICIO IMMIGRAZIONE (Via L. Da Vinci n. 2).

Orari di apertura Questura di Lecco: da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 – senza appuntamento. Nel caso in cui oltre agli adulti vi siano anche minori, anche loro dovranno recarsi in Questura.


 MINORI UCRAINI NON ACCOMPAGNATI

Le persone di età inferiore ai 18 anni che raggiungono il territorio italiano senza genitori, anche se accompagnati da persone terze, vanno considerati quali “minori stranieri non accompagnati” (MSNA).

Si prega di segnalare tale situazione al proprio Comune di riferimento.


Volantini informativi bilingue ATS della Lombardia:

 Traduzione in Ucraino

 Traduzione in Italiano


ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DEGLI ANIMALI DI AFFEZIONE AL SEGUITO DEI PROFUGHI DALL'UCRAINA (Aggiunto il 30 marzo 2022)

Ai seguenti link trovate le istruzioni da seguire per la gestione degli animali di affezione al seguito dei profughi dall'Ucraina:

 Informativa veterinaria tradotta in Ucraino

 Informativa veterinaria tradotta in Italiano


PER I CASATESI CHE DESIDERANO METTERE A DISPOSIZIONE UN IMMOBILE

I cittadini e i proprietari di strutture ricettive disponibili a dare in affitto un immobile o accoglienza a nuclei familiari e singoli profughi ucraini, possono segnalare la propria disponibilità all’Ufficio Casa d’Ambito di Merate – tel. 039/9165965 (dal lunedì al giovedì dalle 8:30 alle 12:30 oppure lasciare un messaggio in segreteria) indirizzo mail: ufficiodipiano@retesalute.net

SUGGERIMENTI

 In allegato trovate le disposizioni per l’ospitalità e la dichiarazione di presenza tradotte in Ucraino ed in Russo. Si consiglia ai cittadini Casatesi di mostrare le istruzioni tradotte ai Cittadini Ucraini per semplificare la compilazione dei documenti.

 Il CAV  (Centro Di Aiuto alla Vita Di Merate) nella grave emergenza umanitaria accoglie tutte le donne in difficoltà offrendo gratuitamente pannolini per bambini, latte in polvere per l’infanzia, omogeneizzati, vestiti per bambini fino ai 6 anni, corredini per neonati, carrozzine, passeggini, lettini, pacco con alimenti, farmaci da banco per bambini, percorsi psicologici di sostegno e aiuto.
Prendi visione dell’allegato “UCRAINA_CENTRO_AIUTO_VITA_DI_MERATE.pdf” per i contatti.

 L'Ufficio di Piano dell'Ambito di Merate e le Amministrazioni dei 24 Comuni afferenti all'Ambito, invitano i cittadini e i proprietari di strutture ricettive a mettere a disposizione immobili o parti di immobili per accogliere cittadini ucraini e loro famiglie contattando l'Ufficio Casa d'Ambito al numero e al recapito mail dedicato fornendo i propri dati e la descrizione dell'abitazione e segnalando quanto si ritenga utile. L’immobile deve avere i requisiti di legge di abitabilità ed essere immediatamente disponibile per l’accoglienza.
Prendi visione dell’allegato
"Raccolta_disponibilita_alloggi_15_3_22_web.pdf" per maggiori informazioni.

COMUNICATI STAMPA

 Anche Fondazione Cariplo sostiene “Lecco Ospita l’Ucraina”
Prendi visione dell’allegato
"Comunicato_Lecco_ospita_Ucraina_31_3_22.pdf"

 Prosegue a pieno ritmo la campagna Lecco ospita l’Ucraina 
Prendi visione dell’allegato
"Comunicato_Lecco_ospita_Ucraina_23_3_22.pdf"

 La campagna “Lecco Ospita l’Ucraina” supera I 100.000 Euro.
Prendi visione dell’allegato
"Comunicato_Lecco_ospita_Ucraina_15_3_22_web.pdf".

 

 
 
Altre sezioni
Ultime Pubblicazioni
28 - 30 Set. 22 In corso
26 - 02 Ott. 22 In corso
22 - 30 Ott. 22 In corso
16 - 04 Ott. 22 In corso
07 - 30 Set. 22 In corso
08 - 30 Set. 22 In corso
01 - 30 Set. 22 In corso
Condividi su...