Incentivi alla cremazione

Ultimo aggiornamento: 12:20, 24 May 18
 

Ci sono 3 modi per richiedere la cremazione

  • Disposizione testamentaria del defunto    
  • Iscrizione ad associazioni riconosciute che abbiano tra i propri fini statutari quello della cremazione dei propri associati. E’ sufficiente la presentazione di una dichiarazione in carta libera scritta e datata, sottoscritta dall’associato di proprio pugno, dalla quale risulti chiaramente la volontà di essere cremato. La dichiarazione deve essere convalidata dal presidente dell’associazione. L’iscrizione alle associazioni ha validità anche in presenza di opposizione da parte dei familiari, fatta eccezione il caso in cui i parenti presentino una dichiarazione autografa del defunto contraria alla cremazione, (successiva a quella dell’iscrizione all’associazione stessa);  
  • Dichiarazione di volontà postuma manifestata dal coniuge o, in difetto, dal parente più prossimo  individuato secondo gli articoli 74 e seguenti del codice civile, e nel caso di concorrenza di più parenti dello stesso grado, dalla maggioranza assoluta di essi. La volontà del coniuge o dei parenti deve essere manifestata all’ufficiale dello stato civile del comune di decesso o di residenza.

 
La cremazione deve essere autorizzata dall’Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove è avvenuto il decesso.
 
Le ceneri potranno essere:

  • Tumulate presso il cimitero;  
  • Affidate ai famigliari;  
  • Disperse:

-         In cinerario comune o in area cimiteriale apposita;
-         In natura (la dispersione in mare, nei laghi o nei fiumi, è consentita nei tratti liberi da natanti e da manufatti), o in area privata fuori dai centri abitati.
 
Nel caso di dispersione, occorre la manifestazione della volontà del defunto risultante da disposizione testamentaria o da iscrizione ad associazione avente tra i fini quello della cremazione. La dispersione dovrà avvenire entro 30 giorni dal ritiro dell’urna, ed essere eseguita dal coniuge o da altro familiare avente diritto, dall’esecutore testamentario o dal rappresentante legale dell’associazione cui il defunto risultava iscritto, o in mancanza, dal personale autorizzato del Comune.
 
Ai sensi dell’art. 11 del Piano Cimiteriale di Casatenovo, l’Amministrazione Comunale è impegnata a promuovere il ricorso alla cremazione attraverso la pubblicizzazione del servizio offerto presso l' impianto di cremazione di CINISELLO BALSAMO, in quanto più vicino al nostro territorio -  costo cremazione €530, tariffa al 24/05/2018
 
 
INCENTIVAZIONE ECONOMICA
 
Il medesimo articolo prevede anche forme di incentivazione economica introdotte dall’art. 64 comma 4  del nuovo Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria, entrato in vigore il 14/03/2011:
-          concessione gratuita per l’uso di un loculo ossario/cinerario,
-          concessione gratuita anche per la riunione delle ceneri in tomba o colombaro già oggetto di concessione, per la durata prevista dal regolamento stesso.
 
Gli unici oneri a carico degli aventi titolo restano le marche da bollo.

  

 
 

< Torna

Ultime Pubblicazioni
11 - 12 Ott. 19 In corso
01 - 04 Ott. 19 In corso
16 - 28 Set. 19 In corso
05 - 06 Ott. 19 In corso
15 - 27 Nov. 19 In corso
02 - 05 Dic. 19 In corso
25 - 27 Ott. 19 In corso
20 - 21 Ott. 19 In corso
05 - 07 Ott. 19 In corso
26 - 06 Dic. 19 In corso
08 - 07 Ott. 19 In corso
23 - 01 Dic. 19 In corso
26 - 30 Set. 19 In corso
24 - 30 Set. 19 In corso
Condividi su...